Leggi l'articolo

Invito alla preghiera

Dice il Vangelo di Giovanni che Gesù, abbracciando con un solo sguardo le due creature che ha più amate al mondo, le affida una all’altra:

“Donna, ecco tuo figlio.”

“Figlio, ecco tua madre.”

Da quel momento Maria diventa la madre di Giovanni e la madre nostra, per l’eternità.

E’ il testamento di Gesù.

Gesù sapeva che la nostra vita sarebbe passata attraverso difficoltà, prove, sconfitte, tristezze.

Gesù sapeva che avremmo avuto bisogno di conforto, di luce, di serenità e di pace.

Gesù sapeva che avremmo dovuto attaccarci ad una creatura che ci avrebbe compresi, aiutati, incoraggiati.

Questa creatura è Maria.

La donna di ogni perfezione.

La madre dal cuore senza confini.

Io ti auguro di tornare spesso a pregare nella cripta della chiesa di San Salvaro per trovare una madre così.

Proverai un’esperienza diversa, una pace e serenità mai raggiunte.

 

 

Il testo accompagnava la Preghiera alla Vergine Madre nel santino distribuito negli anni 1980-2000.