Leggi l'articolo

Preghiera alla Vergine Madre

La preghiera accompagnava l’immagine della Madonna di San Salvaro  in un santino stampato nei primi anni del 1900. L’autore non è conosciuto.

Vergine Madre, che da secoli siete venerata in questa miracolosa immagine e accoglieste sotto la Vostra protezione i nostri avi che imploravano misericordia,
deh! Accogliete anche  noi sotto il manto Vostro: e come per tanti anni esaudiste le loro preghiere,
deh! Ascoltate anche le nostre, specialmente ora che ne abbiamo maggior bisogno.
Nella cripta divota, tutto è pace e tranquillità: ma fuori mirate quante lotte, rancori, sventure,  peccati.
Otteneteci dunque di evitare i peccati, scongiurare le sventure: dateci forza negli assalti, prudenza nei pericoli, coraggio negli stenti, costanza sempre.
Sbandite le lotte ed i rancori fra fratelli, regni la carità del Vostro Figlio, perché più spediti, combattiamo le Sue lotte contro il demonio e la carne che se la sventura visiterà le nostre famiglie, pregateci rassegnazione a sopportarla, riguardando come avviso e misericordia.
Siamo Vostri figli: mostratevi Madre, soccorrete ai miseri, aiutate i pusillanimi, confortate i tribolati, pregate pel popolo, intervenite pel clero, intercedete per i devoti Vostri figli, tutti sentano il Vostro patrocinio, in vita ed in morte quelli che si ricordano di Voi. Così sia.

 

 

Imprimatur - S. Pietro di Legnago, 24 settembre 1909

Visita Pastorale – 200 giorni di indulgenza

Bartolomeo Cardinale Bacilieri, Vescovo di Verona